Coaching e salute

Logo_AIHC Ufficiale

Non esiste più il coaching di una volta, non esistono più le mezze stagioni.

Come tutto ciò che evolve intorno a noi, anche il coaching – nel tempo e con le pratiche – si è modificato, evoluto e ramificato. Alcuni colleghi coach storcono il naso, di fronte ai cambiamenti che non si sa dove vanno a finire; altri colleghi gioiscono al cospetto delle novità, un pò per uscire dalla noia dell’abitudine e della ripetitività, un pò per trovare la nicchia di mercato più remunerativa e meno affollata.

Non è il caso dell’Health Coaching, naturalmente, visto l’ambiente in cui opera, finora piuttosto refrattario al coaching e sicuramente non ricco. Però è una direzione interessante, questa, rivolta al benessere delle persone ammalate, e soprattutto a risvegliare consapevolezza comunicativa ed empatica nei professionisti che le interfacciano. I colleghi Francesco Di Coste, Luciana Romanazzo e Rossana Rap ci raccontano del coaching applicato alla salute, delle sue caratteristiche e opportunità, in questo articolo scaricabile.

L’11 marzo, a Roma, hanno organizzato un convegno, non aperto a chiunque. Chi vuole, può chiedere attraverso la loro pagina Facebook di essere invitato, motivando. Qui sotto il programma:

Qui potete scaricare il programma.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>