Dove sta di casa la creatività?

Gli spunti di Luisa Carrada sono sempre illuminanti, la cito spesso. E’ lei che mi ha fatto conoscere il blog di Maria Popova, altra blogger instancabile e di grande profilo. Da loro ho imparato a leggere (e un pochino anche a scrivere) e a dar retta al mio intuito. Austin Kleon è un Creativo con la C maiuscola, un pensatore che sa comunicare. Da lui assorbo la solidità di (alcune) certezze: copiare non è indegno, buttati prima di essere pronto, scrivi ciò che vorresti leggere, lavora con qualità e condividi quello che sai, sii gentile e un po’ noioso, creatività è sottrazione.

Poi succede che mentre stai riflettendo su un argomento, magari per preparare un articolo per il prossimo CoachMag, ti scivolano intorno testi che continuano ad agganciarsi alla tua riflessione. E allora pensi: questo è un segno divino, come posso diffondere questa idea che mi frulla in testa, che la creatività non è cosa per pochi eletti, né per artisti, né per ambienti selezionati ed elitari? Sentirsi creativi, far materializzare le proprie idee, distinguersi dalle banalità è possibile. Di più, è un dovere, una missione, uno scopo da perseguire con determinazione.

Fino alla prossima idea, naturalmente.

Il prossimo numero di CoachMag è tutto dedicato a Coaching e Creatività: ci stiamo lavorando in tanti! Hai qualcosa da proporre? Altrimenti, leggici.

steallikeanartist1.jpg

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>